• Follia e santità
Follia e santità

Follia e santità

"Perché mai la santità dovrebbe corrispondere ad un concetto di normalità? Per quale motivo, storicamente, si è sempre p reteso di correlare la santità ad una norma, quasi esistesse una sorta di tabù a porla in relazione con ciò che non è "normale", nel senso che non corrisponde ad una "media"? Insomma, chi ha mai detto che sia necessario non essere isterici per essere santi... Nego che si possa sostenere ancora che alla santità sia necessaria la normalità e che siano necessari i certificati degli psichiatri per stabilire se una certa persona sia santa oppure no. Credo possibile affermare da parte mia che una persona è isterica e che un processo di canonizzazione la dichiari santa". Vedi di più