• Le teorie politiche nel Medioevo
Le teorie politiche nel Medioevo

Le teorie politiche nel Medioevo

Partendo dall'analisi della profonda commistione tra religione e politica caratteristica dell'Alto Medioevo, il saggio d i Miethke considera la produzione di trattati specifici in età carolingia e nel X secolo, mostrando poi come l'XI secolo, benché caratterizzato da fortissime tensioni tra Papato e impero, risulti relativamente povero di trattati. A partire dal XII secolo il panorama si complica in virtù del moltiplicarsi delle scuole e infine con l'immissione nel circuito accademico di una serie di opere aristoteliche. L'autore segue così, nel XIII secolo la contrapposizione delle posizioni che si esprimono anche attraverso una pubblicistica politica che vede tra i suoi protagonisti Egidio Romano, Dante, Marsilio da Padova e Ockham. Vedi di più